Toyota, Kia e Hyundai: una kwetsbaar rende “facile” clonare le chiavi

Translating…

Toyota, Kia e Hyundai: una vulnerabilità rende “facile” clonare le chiavi

12 Marzo 202025

Milioni di telecomandiper l’apertura delle auto dei costruttoriToyota, Hyundai e Kiapresenterebbero unproblema di sicurezzache potrebbe rendere più semplice per i cyber-ladri accedere alle autovetture per rubarle. Questo allarme è stato lanciato dai ricercatori della KU Leuven in Belgio e dell’Università di Birmingham nel Regno Unito che hanno identificato nuovevulnerabilità nei sistemi di crittografia utilizzati dagli immobilizer, i dispositivi radio all’interno delle auto che comunicano a distanza ravvicinata con un telecomando per sbloccare il veicolo e consentirne l’avvio.

Più nello specifico, il problema riguarderebbe il sistema crittografico dellaTexas Instrumentschiamato DST80 utilizzato da questi produttori.Un hacker, dunque, potrebbe tranquillamente sfruttare facilmente questo falla di sicurezza per captare il segnale emesso dal telecomando utilizzando un dispositivo dal costo relativamente basso. In questo modo, potrebbe avere facilmente accesso alle auto.

Secondo la ricerca, i modelli di auto interessati includono, tra gli altri, laToyota Camry, laCorolla, ilSUV RAV4, laKia Optima, laSoul, lapiccola Rioe leHyundai I10, I20 e I40. Fortunatamente, molti dei modelli coinvolti risalgono a diversi anni fa. Nell’elenco è presente anche Tesla con lasua Model Sdel 2018. In questo ultimo caso, però, va detto che la società di Elon Musk ha già risolto il problemaattraverso un aggiornamentoevidenziando ancora una volta i vantaggidelle auto connesse.

Toyota ha confermato la vulnerabilità affermando, però, che non è così semplice da sfruttare visto che la scansione del telecomando deve essere fatta a breve distanza. Inoltre, il costruttore giapponese ha sottolineato che i modelli colpiti sono vecchi. Hyundai, invece, si è limitata a fare sapere che nessuna delleauto colpite dal problema è venduta in America.

Nessun allarme comunque. I problemi di questi sistemi sono purtroppo abbastanza noti. La soluzione più semplice sarebbe quella di poter effettuare semplici aggiornamenti ma questo sarà possibile solo quando tutte leauto potranno aggiornarsi da remoto.

Lees Verder

Plaats een reactie