Rétromobile 2020, Citroën festeggia i 50 anni della GS

Translating…

Festa in casa Citroen. La casa francese celebra in questi giorni – per la precisione durante il Salone Rétromobile in programma dal 5 al 9 a Parigi Expo Porte de Versailles –  i 50 anni della GS, protagonista del salone di Parigi del 1970, poi eletta “Auto dell’anno” nel 1971. I circa 2,5 milioni di esemplari venduti dal 1970 al 1987 (inclusa GSA) sono la dimostrazione del successo e della brillante carriera commerciale di questo modello.
 
Posizionata nel cuore della gamma Citroën (4,12 m di lunghezza, 1,60 m di larghezza, 1,34 m di altezza, 900 kg di peso a vuoto), 5 posti, innovativa rispetto alle esigenze della sua epoca. La sintesi realizzata dai progettisti per questa vettura, costruita nella fabbrica di Rennes-la-Janais, in Bretagna, è ideale.  La GS ha uno stile moderno e aerodinamico, un’inedita meccanica con 4 cilindri orizzontali contrapposti e uno spazio a bordo dalla grande abitabilità. A coronare il tutto, è dotata di sospensione idraulica, che le conferisce un comfort e un comportamento su strada che i concorrenti non sono in grado di proporre. Altre caratteristiche la rendono un modello all’avanguardia per l’epoca: i 4 freni a disco e il volume del bagagliaio di 465 litri (710 per la versione Break).
 
GS offre inoltre soluzioni originali: il freno a mano comandato da una leva posizionata al centro della plancia o il tachimetro a lettura numerica, agevolata da una lente. Del resto la sua lunga carriera ha visto diverse evoluzioni della carrozzeria (Break, restyling principale per diventare GSA) o della meccanica (cilindrata, cambio a 5 rapporti, trasmissione C-Matic) e anche una versione limitata con motore rotativo ‘Birotor’, costruita in 847 esemplari dal 1973 al 1975.
 
GSA succede a GS nel 1979. L’auto adotta voluminosi paraurti in materiale plastico e un pratico portellone posteriore. È anche equipaggiata di presa diagnostica nel vano motore, che permette diverse regolazioni e controlli.
 
Come diceva la stampa dell’epoca: «Con GS, Citroën ha fatto centro». Senza dimenticare la formula di grande impatto dello slogan pubblicitario del 1979 firmato Jacques Séguéla:L’ANTI TAPECUL.
 
Con la sua linea e il suo design innovativo, insieme a eccellenti qualità su strada, GS riscuote grande successo tra i collezionisti. Quest’anno, per i suoi 50 anni, saranno molti i fedeli sostenitori che la festeggeranno.
 

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli ABBONATI A REPUBBLICA

Lees Verder

Plaats een reactie