Prophecy, la mobilità del futuro secondo Hyundai

Translating…

 
Oltre al rinnovamento dei modelli i20 e i30 Hyundai Motor Company ha appena svelato l’interessante concept car elettrica “Prophecy”.
Il prototipo rappresenta l’ultima espressione del linguaggio di design della casa coreana e propone la sua visione della mobilità del futuro tra propulsione elettrica e guida autonoma.
 
“Abbiamo dato vita all’ennesima icona che stabilisce un nuovo standard per il segmento Ev, oltre a spingere la visione progettuale di Hyundai verso orizzonti ancora più ampi – ha dichiarato SangYup Lee, head of Hyundai global design center – Una parte di questa espansione è ciò che chiamiamo “Optimistic Futurism”, un concetto di design incarnato dalla Prophecy.
Con l’Optimistic Futurism, il nostro obiettivo è quello di creare una connessione emotiva tra l’uomo e l’automobile”.
 
Sulla nuova concept car si ritrovano le linee pulite e le strutture minimaliste dettate dalla più recente filosofia di design Hyundai, Sensuous Sportiness, che hanno mosso i primi passi con il prototipo “45” dello scorso anno.
 
Prophecy rappresenta l’evoluzione di questo concetto con una silhouette iconica dalle proporzioni perfette che si ispira a un design aerodinamico.
Sfruttando il passo allungato e lo sbalzo più corto, i designer del marchio coreano hanno raggiunto l’“Ultimate Automotive Form”, grazie a una nuova architettura Ev definita da superfici incontaminate e volumi puri in combinazione con l’armonia estetica.
 
La guida autonoma libera l’abitacolo da tanti fronzoli lasciando spazio alla grande plancia-display che mostra tutte le informazioni necessarie e non solo, mentre al posto del tradizionale volante trovano posto due piccoli joystick con pulsanti integrati, uno nella console centrale e l’altro sul rivestimento della portiera, attraverso cui è possibile azionate tutte le funzioni della vettura.
 
Anche se tante delle soluzioni adottate sulla concept car Prophecy possono sembrare molto avanzate, sulle Hyundai di prossima produzione potremo già trovare la tecnologia di illuminazione progressiva con le luci a pixel a fare da elemento di design caratteristico dei nuovi modelli.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli ABBONATI A REPUBBLICA

Lees Verder

Plaats een reactie