Il Maggiolino Volkswagen rinascerà elettrico?

Translating…

In Francia la chiamano «la coccinella», in Thailandia è la «macchina tartaruga», per i danesi è «la bolla» e in Messico hanno creato una parola apposita, «vocho». Ma per noi rimarrà sempre il Maggiolino. Nei suoi 81 anni di vita, la macchina simbolo della Volkswagen ha superato crisi ed è stata ridisegnata per due volte, ma sempre mantenendo intatta l’anima originale. E proprio il fatto di aver accompagnato tre generazioni così diverse fra loro rappresenta la sua ricchezza. D’altronde già il fatto che un prodotto della Germania nazista sia riuscito a diventare un simbolo della contro-cultura negli anni ‘60 è qualcosa di sorprendente.Quartz ne ripercorre la storia, partendo dall’inizio: nel 1934 Hitler ordinò la creazione di un’auto che fosse economica, ragionevolmente veloce e che potesse ospitare una famiglia di cinque persone. Capisaldi rimasti immutati negli anni, che hanno fatto del Maggiolino il trionfo della funzionalità sulla forma.

Addio al Maggiolino VolkswagenLa storia dell’auto voluta da Hitler
Il 10 luglio l’ultimo giorno

Non a caso uno dei suoi punti forti è sempre stata la facilità con cui reperire i pezzi di ricambio, che rimaneva interscambiabili fra loro a distanza di anni. Il proposito originario del Maggiolino — economico, efficiente, facile da costruire e da riparare — si dimostrò ideale nel Dopoguerra in tutto il mondo, sia dove bisognava ricostruire, sia nei ricchi Stati Uniti, dove si impose sulla scia della sub-urbanizzazione. Negli anni ‘60 la sua popolarità raggiunse le vette grazie alla contro-cultura, di cui divenne un vero simbolo al pari dei blue jeans. Il declino degli ultimi anni è legato in gran parte al crollo dei prezzi del carburante, che ha reso possibile produrre e vendere modelli sempre più grandi — e anche più sicuri — come suv e crossover. Il mese scorso la Volkswagen ha annunciato la fine della produzione, ma gli appassionati sperano che un giorno ne esca una nuova versione, magari elettrica. Chi meglio del Maggiolino per adattarsi ai nuovi tempi?

10 agosto 2019 (modifica il 10 agosto 2019 | 08:53)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lees Verder

Plaats een reactie